Danzare è l'attività che meglio consente di comunicare e condividere emozioni, tradizioni e differenze al di là del linguaggio parlato. Danzando poi il bambino imparerà a conoscere il proprio corpo, sperimenterà nuove abilità libere da modelli comportamentali verso un movimento autenticamente espressivo.
Artisti
Laboratori
Maria Balbo
"La voce del corpo"
Elena Barolo
"Con il corpo sento"
Luisa Borio
"Danza popolare tradizionale dall’Italia e dal Mondo"
Enrica Brizzi
"Abitiamo il nostro corpo"
Paola Chiama
"Étran-je. Laboratorio di teatro in movimento"
Antonella Eusebio
"La magia del movimento"
Patrizia Panizza
"Il linguaggio in movimento"
Chiara Rosenthal
"Gianduja, Giacometta e i Giandujotti: Torino ha fatto il botto...
è nato un Giandujotto"
Antonella Selvaggi
"Il corpo espressivo"
Claudia Serra
"Oltre la Danza"
Nagi Tartamella
"Danzedafrica"
"Per fare bene l'esercizio, bisogna stare seri e, per aiutarsi, si può far finta di essere arrabbiati.
Si può pensare di essere un guscio di tartaruga o un muro"
"Quando arrivo nel laboratorio mi sento felice perché faccio una attività diversa di movimento: sembra che noi siamo dei fili e che qualcuno ci muova"
"Devi far riposare il cuore, lo devi fare battere piano e così la paura ti passa"
"Ci si sdraia per terra e ci si rotola tutti morbidi, muovendo le braccia e le gambe proprio come si muovono i tentacoli della medusa"
"Per farti passare la paura puoi pensare ai momenti belli e se hai paura di fare la capriola ti conviene pensare di essere una pallina"
"Ho imaparato a usare meglio il mio corpo. Prima lo usavo ma ero timida e lo usavo in modo poco aperto. Ora ho imparato ad usarlo anche come espressione"
"A volte abbiamo anche costruito sdraiandoci per terra delle forme: un fiore con i petali e le foglie, una bottiglia con il tappo, una farfalla"

A T T I V I T A'...P E R...A R E A

L'arte per l'integrazione a scuola..............