Progetto presente ogni anno
Mus-e presso L'OSPEDALE INFANTILE REGINA MARGHERITA
Progetti a.s. 2008/2009
IL CANTO DEI SUONI un'avventura straordinaria...
LE MILLE E UNA NOTTE - Incontro tra le arti
COLORIAMO IL MOVIMENTO
Progetto BAMBINI E GENITORI
EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE
Spettacolo teatrale "Lunga è la strada...piccoli i passi"
Progetti a.s. 2007/2008
THOT il misuratore del tempo - Incontro tra le arti
IL CANTO DEI SUONI un'avventura straordinaria...
L'INCANTO DELL'OMBRA - musica e teatro d'ombre
MUS-E PER I PIU' PICCINI
EMOZIONE E COLORE IN MOVIMENTO

L'INCANTO DELL'OMBRA - laboratorio di musica e teatro d'ombre
Progetto speciale per l'anno scolastico 2007-2008 con le classi 2A e 2B della Scuola Elementare XXV Aprile di TORINO.
TEAM DEL PROGETTO
Anna Mostacci
artista teatro
Chiara Bono
artista musica
Il progetto nasce dalla convinzione  che l’incontro delle due Arti diventi una apertura fertile, che permette di cogliere una molteplicità di sfumature e che la disponibilità degli artisti al nuovo e all’inatteso sia vissuta dai bambini e dalle insegnanti con grande entusiasmo.
L’obiettivo del laboratorio sarà quello di far vivere trasversalmente le due arti creando insieme ai bambini e alle loro insegnanti una storia, la “nostra” storia, che verrà rappresentata in un momento finale: i bambini dietro il telo saranno ora attori ora musicisti, grazie alle competenze acquisite.
All’interno dell’ambiente scolastico, il cui obiettivo ordinario è l’insegnamento individuale di determinate conoscenze, vengono inserite attività di carattere straordinario, basate su emozioni, ritmi e tematiche differenti da quelle abituali, attività che portano i bambini coinvolti alla realizzazione pratica e tangibile di un prodotto artistico.
.....
La musica ci permette di esplorare l’universo sonoro che ci circonda, di entrare in contatto con la sua forma melodica ed estetica e coglierne le suggestioni. Ed è attraverso la voce, il canto, lo strumento, il suono, al confine con il rumore, tra il gioco e la musica che scopriamo e comunichiamo sentimenti ed emozioni.
L’apprendimento della
tecnica grafica sarà semplice ed immediato: i bambini si ispireranno ai quadri di Mirò per cercare il loro personaggio, che diventerà silhouette, e sarà protagonista della storia.
Il Teatro d’Ombre ha indubbie opportunità tecniche ed espressive, potenziate dalla vicinanza della musica.
Se ne possono citare alcune:
POTENZIALITA' D'IMMAGINE
La tecnica del Teatro d’Ombre, tramite l’immediata possibilità di modificare e distorcere dimensioni e prospettive, offre pieno appoggio ad ogni rappresentazione del reale e del fantastico, del concreto e dell’immaginario. Possibilità a cui la musica, suonata dal vivo, può aderire, cogliendole con l’immediatezza e la versatilità sue proprie.
SITUAZIONE PROTETTA
L’ambiente particolare, delimitato da un telo e reso più affascinante dall’oscurità e dall’atmosfera sonora, è in grado di facilitare una condizione espressiva. Nello stesso tempo la mediazione costituita dalla sagoma permette al bambino di dare voce a un personaggio al di fuori dei limiti o delle paure imposte dalla propria persona reale.

A T T I V I T A'...P E R...A R E A

L'arte per l'integrazione a scuola..............