Progetto presente ogni anno
Mus-e presso L'OSPEDALE INFANTILE REGINA MARGHERITA
Progetti a.s. 2008/2009
IL CANTO DEI SUONI un'avventura straordinaria...
LE MILLE E UNA NOTTE - Incontro tra le arti
COLORIAMO IL MOVIMENTO
Progetto BAMBINI E GENITORI
EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE
Spettacolo teatrale "Lunga è la strada...piccoli i passi"
Progetti a.s. 2007/2008
THOT il misuratore del tempo - Incontro tra le arti
IL CANTO DEI SUONI un'avventura straordinaria...
L'INCANTO DELL'OMBRA - musica e teatro d'ombre
MUS-E PER I PIU' PICCINI
EMOZIONE E COLORE IN MOVIMENTO

LE MILLE E UNA NOTTE - Incontro tra le arti
La fiaba raccontata attraverso l’incontro tra: teatro, musica, danza, arti visive


TEAM DEL PROGETTO
Angelo Di Vito
artista teatro
Patrizia Panizza
artista danza
Umberto De Marchi
artista musica
Anna Mostacci
artista teatro d'ombre

Per il terzo anno consecutivo, con il contributo della Circoscrizione 7 e della Fondazione Paideia, il Progetto Mus-e Torino ha organizzato laboratori d’Arte presso la Scuola Materna di Corso Ciriè 3/A per tutti i bambini di 5 anni. Artisti esperti di Musica, Danza e Teatro hanno modulato le loro proposte per raggiungere in un’atmosfera di gioco educativo anche bambini così piccoli. L’intento comune a tutti è stato quello di proporre la pratica di linguaggi artistici come esperienza creativa individuale e collettiva, educando all’acquisizione di specifiche competenze per stimolare le capacità cognitive dei bambini e quindi alla socialità e alla tolleranza attraverso l’Estetica universale dell’Arte.
PROGETTO
La molteplicità dei linguaggi permette ai bambini di dare forma al loro immaginario attraverso l’uso della voce, dello spazio, la rappresentazione del personaggio e l’invenzione di scenari. L’epica  delle “Mille e una notte” è un’occasione per raccontare l’immaginario di un mondo fantastico visto attraverso gli occhi dei bambini. La rielaborazione della storia attraverso l’utilizzo delle quattro arti permetterà ai bambini di reinventare la storia in modo originale mettendo in gioco il proprio vissuto e il proprio mondo emotivo. L’interazione dei quattro artisti i ha come obbiettivo quello di guidare i bambini in un’esperienza organica e completa. Gli artisti guideranno i quattro gruppi classe all’interno dei laboratori  dove verrà realizzato un percorso creativo che si concretizzerà nello spettacolo finale.
PERCORSO DIDATTICO: è articolato in quattro laboratori.
TEATRANDO: artista A. Di Vito
Il laboratorio stimola la partecipazione del gruppo alla pratica attiva dei mezzi espressivi del Teatro. Produce inoltre un’esperienza positiva sui processi di adattamento e di interazione, proprio perché mette in gioco le energie fisiche e psichiche più nascoste e sorprendenti dei singoli e dell’intera collettività partecipe.
ALFABETIZZAZIONE MUSICALE: artista U. De Marchi
Il laboratorio intende stimolare curiosità e attenzione da parte dei bambini nei confronti della Musica, utilizzando canali diversi di Educazione Musicale: l’ascolto e l’immaginazione, il canto e la lettura ritmica.
MIRO' - LE OMBRE: artista A. Mostacci
Il laboratorio può venire incontro all’esigenza primaria di imparare giocando: l’ombra può stimolare un atteggiamento creativo nei giochi con forme colori e relazioni tra immagini. Stimola il bambino a proiettare nelle immagini dell’ombra la sua vita emozionale e affettiva.
DANZARE GIOCANDO: artista P. Panizza
Il Laboratorio si propone di aumentare le abilità senso-motorie dei bambini, la loro capacità di ascolto musicale, di adattamento al fraseggio ritmico e - attraverso il vocabolario d’immagini - la capacità di giocare con il proprio corpo e con quello degli altri, stimolando fantasia ed emozione.
Alcuni incontri di compresenza tra gli artisti e le insegnanti permetteranno di costruire l’intreccio drammaturgico, scenografico e musicale che darà vita allo spettacolo. I linguaggi artistici si destrutturano per ricomporsi in un caleidoscopio che darà luce a un “altro” linguaggio.
OBIETTIVI
Il percorso ludico e educativo ha come principale obbiettivo quello di preparare i bambini al passaggio alla scuola elementare. Favorire le opportunità di scambio e crescita culturale. Accrescere la possibilità di familiarizzare con il proprio corpo e sviluppare armonicamente il rapporto con il proprio sé e con l’altro da sé. Prendere sempre più consapevolezza delle proprie capacità espressive ampliando l’orizzonte del proprio immaginario. Potenziare le modalità di socializzazione e cooperazione. Favorire situazioni di gioco artistico in cui i bambini si inseriscano nella loro globalità, concorrendo fattori emotivi,cognitivi e relazionali. Rendere consapevoli i bambini delle proprie potenzialità, anche di quelle sommerse. Destare la curiosità nei confronti della musica e dei  diversi modi in cui si può fare musica giocando. Sviluppare le capacità manuali legati al disegno,al ritaglio e al collage. Coinvolgere le famiglie.

A T T I V I T A'...P E R...A R E A

L'arte per l'integrazione a scuola..............