Progetto presente ogni anno
Mus-e presso L'OSPEDALE INFANTILE REGINA MARGHERITA
Progetti a.s. 2008/2009
IL CANTO DEI SUONI un'avventura straordinaria...
LE MILLE E UNA NOTTE - Incontro tra le arti
COLORIAMO IL MOVIMENTO
Progetto BAMBINI E GENITORI
EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE
Spettacolo teatrale "Lunga è la strada...piccoli i passi"
Progetti a.s. 2007/2008
THOT il misuratore del tempo - Incontro tra le arti
IL CANTO DEI SUONI un'avventura straordinaria...
L'INCANTO DELL'OMBRA - musica e teatro d'ombre
MUS-E PER I PIU' PICCINI
EMOZIONE E COLORE IN MOVIMENTO

COLORIAMO IL MOVIMENTO
Progetto speciale di danza e pittura.
Anno scolastico 2008-2009 - Progetto biennale a partire dal 2° anno
Scuola Elementare Cairoli di TORINO.

TEAM DEL PROGETTO
Doriana Crema
artista danza
Sara Ghirlanda
artista arti figurative
Il progetto
“Coloriamo il movimento” è un progetto che nel 1995 nasce da un’idea di Doriana Crema, prende la sua forma all’interno delle proposte del progetto “Caleidoscopio” della città di Torino, trova la sua espressione più ampia nell’incontro con Sara Ghirlanda.
Le due artiste condividono dal 1992 esperienze che vanno dalla conduzione di laboratori, alla messa in atto di performances/allestimenti in spazi non teatrali. Dal dialogo e dallo scambio delle proprie visioni, nasce il desiderio di condividere un progetto specifico per bambini, sull’incontro dei due linguaggi movimento e arti figurative, un percorso creativo attraverso la danza e la pittura, al fine di ampliare l’esperienza sensoriale del bambino a diversi livelli percettivi.
La scuola scelta è la Cairoli per la presenza di insegnanti e bambini motivati e interessati al progetto.
Obiettivi
1) sollecitare  diversi mondi sensoriali del bambino al fine di creare una maggiore consapevolezza delle proprie potenzialità percettive, oltre alla vista, l’udito e il tatto come posso riconoscere attraverso tutto il corpo, gli stati emotivi che mi attraversano, come posso con loro interagire e trasformarli in atto creativo. Che forma ha nel mio corpo un’emozione? Con quale movimento posso esternarla e con quale segno/colore posso tracciarla su un foglio bianco?
2) stimolare la fantasia e la creatività re-interpretando e trasformando il “segno”, inteso come gesto/movimento nello spazio, in “segno” inteso come linea/forma/colore/composizione nello spazio foglio.
3) offrire agli insegnanti nuovi strumenti di comunicazione nonché strumenti  pratici per eventuali realizzazioni di eventi.
4) creare:
-) al termine del primo anno una lezione finale aperta, alla quale anche i genitori parteciperanno attivamente.
-) al termine del secondo anno una performance finale itinerante, all’interno della scuola stessa, con il coinvolgimento e la partecipazione delle famiglie.
Percorso: biennio
Il lavoro si svilupperà a partire dal corpo in movimento per rendere concreta la materia pittorica stessa, fatta di linee e colori che sono energia in movimento.
Nel 1° anno si affrontano le tecniche base:
- del movimento come segno nello spazio,
- della pittura come linea/colore nello spazio/foglio,
- per entrambe il segno come espressione della propria creatività e delle proprie emozioni.
In entrambi i linguaggi verrà dedicata attenzione all’impulso/istinto del bambino, si lavorerà quindi sull’improvvisazione, a partire da improvvisazioni sul movimento e improvvisazioni pittoriche sul segno, linee, colori e composizioni, con lo stimolo di suggestioni sonore per arrivare alla creazione di mondi fantastici.
Nel 2° anno approfondimento ed elaborazione di entrambi i linguaggi.
Utilizzando materiali di recupero e re-inventando forme e destinazioni d’uso si propone la  realizzazione di un evento finale, creando una storia che attraverso un viaggio itinerante all’interno della scuola verrà presentato alle altre classi.
E’ previsto il coinvolgimento dei genitori per la realizzazione dell’evento finale.
Fasi del laboratorio
Il progetto prevede per ogni anno le seguenti fasi:
- Una prima fase dove entrambi i linguaggi vengono affrontati separatamente seguendo il filo conduttore comune.
- La seconda prevede la compresenza dei due docenti durante ore di laboratorio per la sperimentazione nella contemporaneità delle due espressioni movimento e pittura.
- La terza nuovamente separata.
- La quarta di compresenza per la realizzazione dell’evento incontro/finale.

A T T I V I T A'...P E R...A R E A

L'arte per l'integrazione a scuola..............