Progetto presente ogni anno
Mus-e presso L'OSPEDALE INFANTILE REGINA MARGHERITA
Progetti a.s. 2008/2009
IL CANTO DEI SUONI un'avventura straordinaria...
LE MILLE E UNA NOTTE - Incontro tra le arti
COLORIAMO IL MOVIMENTO
Progetto BAMBINI E GENITORI
EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE
Spettacolo teatrale "Lunga è la strada...piccoli i passi"
Progetti a.s. 2007/2008
THOT il misuratore del tempo - Incontro tra le arti
IL CANTO DEI SUONI un'avventura straordinaria...
L'INCANTO DELL'OMBRA - musica e teatro d'ombre
MUS-E PER I PIU' PICCINI
EMOZIONE E COLORE IN MOVIMENTO

EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE

Il progetto speciale è svolto nella Scuola Lessona (classi 2A e 2B)
e nella Scuola Fontana (classi 2A e 3A)
TEAM DEL PROGETTO
Mauro Biffaro
artista arti visive
Descrizione del progetto
Il progetto è triennale.
Le premesse teoriche si fondano sull’opportunità di consentire una crescita di ciascun individuo tramite la conoscenza dell’Arte ed il coinvolgimento in prima persona nel “fare arte”, favorendo così la comprensione delle arti visive (“faccio, quindi posseggo, quindi sono”).
Si pongono così le basi per fare apprendere agli allievi il cosiddetto “terzo linguaggio”, accanto al linguaggio della parola e della scienza proprio dei programmi scolastici. Partendo dal concetto che l’artista ed il suo lavoro rappresentano una visione individuale rispetto alle problematiche universali, tramite l’applicazione di un sapere tecnico ed una poetica personale, si va ad arricchire la possibilità di interpretazione del reale.
I metodi utilizzati  sono : da un lato,  fornire delle abilità pratico-manuali e dall’altro lo sviluppo del pensiero logico ed intuitivo, il tutto per offrire la possibilità di vivere in modo nuovo ed interattivo il rapporto maestro-allievo. Il progetto di educazione all’immagine non ha alcuna pretesa di far nascere dei piccoli artisti, bensì di fornire a ciascuno degli allievi la capacità di analizzare il reale con gli stessi strumenti utilizzati dall’artista.
Nei laboratori vengono esplorati i temi dei disegno, della forma, del colore, del segno, del personaggio, della affabulazione, della pittura, della stampa, della scultura e dell’assemblaggio, in continuo riferimento con la storia dell’arte come prodotto dell’umanità.La partecipazione a questo tipo di laboratori funge da ulteriore elemento di condivisione e compartecipazione delle esperienze di vita tra gli allievi, tenuto conto delle componenti territoriali, della multietnicità e della presenza di persone differentemente abili, oltre alle componenti di differenza economica, di status sociale e di religione.



Oggetto dei laboratori
1- LUCE
Attraverso la luce si creano immagini, sia di tipo reale che di tipo fantastico (rapporto figura-sfondo).
2- MOVIMENTO
Con il movimento sia di oggetti che del proprio corpo si determinano percorsi di tracce, di impronte, connotando la superficie attraverso la ripetizione del segno.
3- FORMA
L’aggregazione dei segni sulla superficie determina le forme che, nella loro multiforme possibilità di unirsi, creano dei personaggi e, conseguentemente, le premesse per la narrazione di un racconto.
4- OSSERVAZIONE
Tramite l’osservazione della natura si va a conoscere qual è lo stato naturale della materia, e quindi attraverso tale tipo di esperienza ci si crea un metodo per la conoscenza dell’opera umana.
5- DIMENSIONE
Vi è, poi, il fondamentale passaggio dall’approccio bidimensionale a quello tridimensionale, ed infine, alla nozione di installazione, e quindi di rapporto spazio-ambiente, passando attraverso la scoperta della materia come costituita da materiali, questi ultimi da vedersi non solo nella loro componente formale, bensì anche nell’essenza energetica.
6- NUOVI MEZZI TECNICI
In ultimo l’esperienza dei laboratori persegue lo scopo di consentire ai ragazzi la conoscenza di tutti i nuovi strumenti tecnici (partendo dalla fotografia, per giungere alla cinematografia ed arrivare all’uso quotidiano ed ormai precoce del telefono cellulare o del computer) e di effettuare una consapevole interazione tra i medesimi per avere un più maturo approccio al proprio percorso di crescita.

A T T I V I T A'...P E R...A R E A

L'arte per l'integrazione a scuola..............