Eventi a.s. 2017/2018
Eventi a.s. 2016/2017
Eventi a.s. 2015/2016
Eventi a.s. 2014/2015
Eventi a.s. 2013/2014
Eventi a.s. 2012/2013
Eventi a.s. 2011/2012
Eventi a.s. 2010/2011
"Una terra in mezzo al mare" - Mus-e Torino allo Spazio Incontri alle OGR
Inaugurazione del murale della scuola elementare Silvio Pellico
Progetto "Marco Polo" - Monforte d'Alba
Esperienza Italia 150: un evento che guarda al futuro
Convegno sulla comunicazione per l'infanzia
Festa della Luce alla Scuola Anna Frank
Mus-e al Sottodiciotto Filmfestival 2010
Incontro di FORMAZIONE NAZIONALE - novembre 2010
"Il Tempo di Thot" - Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto
Eventi a.s. 2009/2010
con lo spettacolo "Falchera T.V.B."
Eventi a.s. 2008/2009
con lo spettacolo "Lunga la strada...piccoli i passi"
Eventi a.s. 2007/2008
Eventi a.s. 2005/2006
con lo spettacolo "Filastrocche in giostra"
Una terra in mezzo al mare, nove quadri che raccontano l'Italia
Mus-e Torino nello Spazio Incontri alle OGR
W VERDI - 3A Da Feltre - Nadia Kuprina e Doriana Crema
PAESAGGIO ITALIANO - 3C De Amicis - Patrizia Panizza e Raffaella Giorcelli
TORINO, ITALIA, PIANETA TERRA - 4A Cena - Alessandro Allera e Sandro Carboni
VIAGGIO IN ITALIA - 3A Fontana - Simona Balma Mion e Marco Amistadi


BREVE STORIA A NOSTRO MODO - 3C Manzoni - Luigina Dagostino e Ada Mascolo
LE LAVANDAIE DI BERTOLLA - 4E Micca - Anna Verrastro e Anna Mostacci
I COLORI DELLA TERRA - 3C Pellico - Patrizia Spadaro e Sara Ghirlanda
WELCOME CIRCUS - 3A A. Frank - Martin Mayes e Manuel Vennettilli
I TRE COLORI - 3C Cairoli - Sandro Carboni e Oxana Mochenets
Inaugurazione murale della scuola Silvio Pellico
Con bambini e genitori in festa, il 6 giugno è stato inaugurato il murale realizzato nel cortile della scuola Silvio Pellico dalla classe 3D. Ha tagliato il nastro l’artista Roberta Billè che, con generosità ed entusiasmo, ha condotto i bambini a realizzare l’opera durante il laboratorio Mus-e di arti visive.
Per le parti più alte, hanno collaborato anche i bambini della 4C, già alunni di Roberta che hanno rivissuto con entusiasmo la passata esperienza artistica.
Fondamentale l’impegno delle maestre Susanna Limana, Laura Castioni e Maria Di Noia che sempre hanno condiviso e supportato il lavoro dell’artista. Anche i genitori hanno partecipato attivamente al progetto preparando il muro con il bianco e poi con qualche tocco di colore nella lezione aperta.
Tutti molto soddisfatti e concordi: “Il Murale della Pellico è un’opera d’arte”.La festa si è conclusa con la merenda preparata dalle mamme.
Calendario lezioni aperte a. s. 2010/2011
Progetto "Marco Polo" Monforte d'Alba 23/28 maggio
Dal 23 al 28 maggio,  tredici classi Mus-e di Torino hanno vissuto le esaltanti avventure di Marco Polo.
Nel Borgo antico di Monforte d’Alba trasformato in un villaggio dell’antica Cina dalle  splendide immagini di Cristina Lastrego, i bambini hanno interpretato e vissuto le emozioni del racconto del grande viaggiatore veneziano.
Sono stati fruitori di affascinanti spettacoli:
“Le Meraviglie del Catar“ acrobati, danzatori, maschere, cantanti;
”Urashimataro il pescatore” la magia del teatro d’ombre;
si sono molto divertiti allo spettacolo
“Una storia di viaggio” del Tetro Ragazzi e Giovani, regia di Luigina Dagostino.
Ma soprattutto sono stati interpreti-attori,  presentando le loro performance, conclusione dei laboratori d’arte Mus-e ispirati a “Il Milione”.

Le classi hanno rappresentato il viaggio con fantasia e originalità: canti e musiche, danzatori, Gran Khan, cortigiani, cammelli  guerrieri, sfarzosi e colorati costumi, stendardi, vele, cubi colorati, maschere, burattini, siluette, sete e spezie hanno percorso e riempito le vie e le piazze del borgo in un’atmosfera gioiosa di festa.
IL GRANDE GIOCO DELLE MERAVIGLIE
Un grande gioco, a metà strada tra un lego gigante e un gioco dei cubi, che consiste nel disegnare e nel costruire pezzo per pezzo le tappe del viaggio di Marco Polo che solca mari ed attraversa deserti alla scoperta dell’Oriente fino al mitico Catai ed al Palazzo del Gran Khan.
Classi 3A – 3B – 3C  Scuole Elementari Neruda e Ambrosini
Artisti: Angelo Di Vito, Luisa Borio e Massimiliano Giai Bastè
IN VIAGGIO CON MARCO POLO
Uno spettacolo animato da bellissimi burattini a bastone realizzati dai bambini come i costumi e gli strumenti per eseguire le musiche scritte con gli insegnanti.
Classi 3B – 3D Scuola Elementare Vittorino da Feltre
Artisti: Alessandra Odarda e Claudio Gazzera
CHI HA VISTO MARCO POLO
Un percorso creativo originale che attraversa diverse discipline artistiche: danza, musica, teatro e teatro d’ombre. Ogni bambino si immedesima in uno dei nobili personaggi incontrati da Marco Polo. L’esploratore veneziano non è in scena ma è rappresentato dal pubblico a cui i bambini si rivolgono direttamente.
Classi 2A – 2B Scuola Elementare Fontana
Artisti: Maria Balbo, Anna Mostacci, Carlo Pavese e Patrizia Spadaro
MERAVGLIE E STUPORI
Una performance-sfilata che si snoda dalla Fondazione Bottari Lattes all’Auditorium Horszowski dove vengono eseguite danze rievocanti le avventure di viaggio. I bambini vestono particolari costumi-sculture da loro realizzati con l’utilizzo di oggetti di recupero.
Classi 3A – 3C scuola Elementare Gabelli
Artisti: Sara Ghirlanda e Alessandra Lai
IL MILIONE: IN VIAGGIO CON L'ARTE
Rivolto ad una scuola caratterizzata da una forte presenza multietnica, il viaggio di Marco Polo verso l’Oriente, con l’esplorazione di altre civiltà e territori, costituisce uno spunto ideale per approfondire attraverso laboratori d’arte multidisciplinari, il tema della diversità e dello scambio interculturale.
Classi 2E – 3F  Scuola Elementare Fiochetto
Artisti:
Alessandro Allera e Sandro Carboni
IL VIAGGIO DELLE MERAVIGLIE
Spettacolo interattivo sul tema del viaggio e dell’avventura tratto da “Il Milione” in cui si descrivono le Ambascerie di pace tra il Gran Khan d’Oriente ed il Papa di Occidente, iniziative diplomatiche rivoluzionarie per quei tempi.
Classi 2B – 3B  Scuola Elementare Silvio Pellico
Artisti: Luigina Dagostino e Patrizia Panizza

Molto interessante lo scambio delle esperienze con i bambini delle classi Mus-e di Savona.

Un particolare ringraziamento agli artisti Mus-e che ancora una volta hanno dimostrato grande professionalità e generosità, agli insegnanti per la disponibilità e la preziosa collaborazione e naturalmente alla Fondazione Bottari Lattes organizzatrice dall’evento che ha fatto vivere ai bambini un’esperienza indimenticabile.

Foto di Paola Monaci e Roberto Vione

Esperienza Italia: un evento che guarda al futuro - leggi l'evento


Venerdì 18 marzo è cominciata la nostra avventura alle Officine Grandi Riparazioni, la bellissima struttura restituita alla città che parla della storia di Torino.
Emozionati abbiamo attraversato la grande cancellata e lo spazio di ghiaia rossa per arrivare all’Aula Vittorio Emanuele, che ci ha ospitati fino a domenica 27 Marzo.
Quasi un anno fa avevamo cominciato ad organizzare la partecipazione delle scuole con le molte riunioni con   artisti e insegnanti a cui avevamo chiesto di aderire a Esperienza
Italia, nella sezione di eventi dedicati alla Scuola in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia a Torino.
Ci eravamo poi interrogati su quale forma, quale taglio dare alla nostra partecipazione alle OGR e avevamo convenuto che l’evento fosse da considerarsi come una festa di compleanno e i laboratori i regali portati per la festa dai bambini dei vari Progetti Mus-e italiani. E così quasi 1000 bambini di 36 classi Mus-e torinesi e di 10 classi Mus-e provenienti da Bologna, Parma, Genova, Lavagna, Brescia e Fermo si sono scambiati le loro esperienze d’Arte semplici e commoventi creando nel corso di ogni giornata una fitta rete di appuntamenti.
Questa speciale occasione ha consentito di avvicinare alla  storia dell’Italia dal Risorgimento a oggi, tutti i bambini partecipanti ai laboratori Mus-e, compresi i tantissimi figli di emigrati dalle diverse parti del mondo, italiani di tanti colori, di tante culture, di tante lingue-madri.
Particolarmente emozionante per tutti è stato l’incontro con il Presidente Napolitano il giorno dell’inaugurazione: tra un tripudio di bandierine sventolanti ed il canto a squarciagola dell’Inno di Mameli, Il Presidente ha salutato con affetto i bambini, felici ed entusiasti.
Il giorno dell'inaugurazione erano presenti a Torino il Presidente Garrone e la prof.ssa Guglielmino ed hanno assistito alle performance dei bambini visibilmente soddisfatti.
La complicata organizzazione, che doveva tener conto di tutte le variabili riguardanti orari, spostamenti, necessità dei partecipanti, ha funzionato con successo grazie alla generosità di tutti e alla grande attenzione a tutti i livelli dedicata dai responsabili.
Moltissime sono state le proposte: lievi e colorate, intense di contenuti o ironiche, più didattiche dedicate alla crescita educativa o più teatrali, in cui ognuno era già personaggio. Molti i linguaggi utilizzati: oggetti costruiti o soltanto suggeriti, semplici scenografie o imponenti allestimenti, canti di tradizione o inventati, danze corali o individuali ma sempre, sempre bambini generosi che ci hanno trasmesso emozioni con la loro serietà, convinti di partecipare ad un rito molto molto speciale.
E l’emozione che ci hanno trasmesso ha preso anche la forma di messaggi che rispondevano a questa domanda ”Che cosa è l’Italia per te?”
Allora non possiamo non ricordare la risposta di una bambina che ha detto: ”L’Italia è per me un prato pieno di fiori dove cantano gli uccellini”.
Questa bambina si chiama di nome MARTINA e di cognome HU.

Convegno sulla comunicazione per l'infanzia - 16 febbraio 2011
“Se c'è qualcosa che desideriamo cambiare nel bambino,
dovremmo prima esaminarlo bene e vedere se non è qualcosa
che faremmo meglio a cambiare in noi stessi.”
Carl Gustav Jung
L’incontro verterà sul delicato tema della comunicazione per, con e a favore dell’infanzia, che verrà affrontato sotto diversi punti di vista attraverso le esperienze di professionisti ed organizzazioni del settore.
L’obiettivo è mettere in luce una comunicazione più silenziosa e, per questo motivo, meno conosciuta ed ascoltata rispetto alla convenzionale comunicazione pubblicitaria. Si analizzeranno temi e casi critici poco noti ma con forte rilevanza sociale per le famiglie, i bambini e gli operatori del settore.
L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare gli individui in relazione agli aspetti più delicati dell’infanzia, permettere a tutti di poter trovare uno spazio per comunicare e per ricevere informazioni, far emergere realtà del territorio che svolgono un’intensa attività nel settore ed evidenziarne l’impegno costante ed i risultati ottenuti.

Festa della Luce alla Scuola Anna Frank - dicembre 2010
L’artista Martin Mayes ha donato una piccola ma toccante “Festa della Luce” alla Scuola Anna Frank, per mantenere viva una tradizione che ha sempre riscosso molto consenso.
Ai bimbi festanti nelle loro magliette dei colori della luce e del sole ed ai loro genitori, ha letto la favola “Il Principe felice“ di Oscar Wilde. Fiaba che bene esprime i valori di amicizia, solidarietà e rispetto per gli altri, cui si ispira il Progetto Mus-e.
Mus-e Torino al Sottodiciotto Filmfestival - dal 9 al 18 dicembre 2010
MARTEDI 14 DICEMBRE
Presso il
Cinema Massimo 1 sono stati presentati al CONCORSO SCUOLE DELL'INFANZIA E PRIMARIE i seguenti filmati realizzati nei laboratori del Progetto Mus-e:
Che strano mistero
Primaria Statale Vittorino da Feltre - Torino (DVD, 4'32")
Perché non invitare a scuola i buffi animali che s’incontrano nel quartiere?
Un compito speciale
Primaria Statale Vittorino da Feltre - Torino (DVD, 4'21")
Come cambia la vita della classe se a un tratto appare un gufo?
Incontro di formazione nazionale - dal 15 al 20 novembre 2010


Incontro con Mus-e Napoli
Sabato 20 novembre si è conclusa con il rientro a Savona la crociera  che  ha portato attorno all'Italia oltre 200 artisti Mus-e di tutte le città italiane, partiti lunedì 15 novembre da Venezia sulla nave Costa Fortuna. Questo appuntamento annuale, in una condizione di full immersion, ha consentito ancora una volta il realizzarsi dell'incontro/scambio/formazione nazionale di quanti lavorano al progetto Mus-e a vario titolo: artisti, coordinatori locali e artistici. La formazione è stata condotta da maestri di valore internazionale:
Michela Abbondanza - danzatore
Massimo Gasparon - scenografo
Davide Ferrari - musicista
che con i loro gruppi hanno lavorato a creare una partitura dal sapore interdisciplinare. Scambi di proposte tra artisti hanno poi permesso di aprire alla conoscenza di altri percorsi. Due le proposte torinesi:
Immagini di viaggio: Allera-Giorcelli-Biffaro
Ciunga-Cianga: Rosental-Vennnettilli-Litvichko

Intenso poi l'incontro durante la discesa a Napoli, con i bambini delle classi Mus-e dei Quartieri Spagnoli, che ancora una volta hanno ricreato la fascinazione del laboratorio d'arte, semplicemente facendo con serietà quello che avevano imparato.
"Il Tempo di Thot" alla Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto - ottobre 2010
Nell’ambito della 21a Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto è stata presentata una selezione di opere cinematografiche che indica negli autori una particolare attenzione all’impegno sociale e alla sottolineatura di aspetti inediti e particolari dell’esperienza umana dell’antichità. In tale sezione “Archeologia e società” è stato presentato il filmato Mus-e “IL TEMPO DI THOT“ della regista Enza Carpignano, che ha avuto particolari consensi sia per la qualità artistica che per il contenuto, quale dimostrazione di possibilità di interagire nella didattica del primo ciclo di scuola elementare tra un percorso d’arte (laboratori Mus-e), la fruizione di un importante museo ed il curriculum scolastico.

E V E N T I

L'arte per l'integrazione a scuola..............