Nadia Kuprina
Laboratorio:
"Il canto magico"

G L I...A R T I S T I

L'arte per l'integrazione a scuola..............
Nadia Kuprina si è diplomata al prestigioso Stockholm Royal College of Music, proseguendo successivamente gli studi presso il Conservatorio G. B. Martini di Bologna. Si è perfezionata nel repertorio del ‘900 con Rosemary Hardy ad Amburgo grazie ad una borsa di studio dell’Associazione De Sono.
In qualità di solista, Nadia Kuprina è comparsa nel film “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino (dove canta con il Torino Vocalensemble I Lie di David Lang), ha collaborato con Fiarì Ensemble (Exil di Giya Kancheli, Litany for the Whale di John Cage, Proverb di Steve Reich, Robinson di Carlo Boccadoro), Sentieri Selvaggi (De Staat di Louis Adriessen), Piccolo Regio Laboratorio (personaggio della madre nella prima italiana di Man and Boy: Dada di Michael Nyman, Papagena in C’era una volta un flauto magico, Un dragone in gabbia di Giulio Castagnoli), Orchestra Sinfonica de Balears (Krönungsmesse di Wolfgang Amadeus Mozart), Stockholm Barockorkester (Die sieben letzten Worte di Franz Joseph Haydn), Linköpings Symfoniorkester (A child of our time di Sir Michael Tippett), Stockholms Kungliga Musikhögskolans Symfoniorkester (Chants d’Auvergne di Joseph Canteloube), Orchestra De Sono (Les Illuminations di Benjamin Britten, Messa in sol maggiore di Franz Schubert).
Svolge un’intensa attività di pedagogia musicale presso le associazioni Piccoli Cantori di Torino e Mus-e, e dirige alcuni cori di voci bianche.