Istituto Comprensivo Statale "LEONARDO DA VINCI"
Via degli Abeti, 13 - Torino 10156
Tel. 011.2621298 - fax 011.2620896
Web:
E-mail:
icsvinci@tin.it
Dirigente scolastico:
Dott. Filippo Furioso
Referente Mus-e:
Antonella Bertana
Dall’anno scolastico 2004-05 la nostra istituzione scolastica (plesso "Neruda" e il plesso "Ambrosini") ha aderito al Progetto Mus-e in quanto le sue finalità di prevenzione dell’emarginazione sociale aderivano e ancora ben si adattano al Piano dell’Offerta Formativa dell’istituto. L’utenza dei plessi scolastici coinvolti ha infatti un’alta percentuale di condizioni di disagio o svantaggio socio-culturale ed economico: presenza cospicua di alunni stranieri, nomadi, famiglie seguite dai servizi socio-assistenziali, fenomeni di micro-criminalità…L’arrivo di nomadi rumeni in campi provvisori nella zona “Basse di Stura” acuisce le criticità sociali.
Le metodologie proposte ben si sono adattate alla tipologia degli alunni anche per decondizionare gli stereotipi culturali dei bambini.
La richiesta di riconfermare, di anno in anno, il progetto è stata quindi deliberata all’unanimità in tutte le sedi degli Organi Collegiali.
Gli interventi si sono svolti in modo regolare in tutte le classi e i ragazzi hanno partecipato con molto entusiasmo. Gli insegnanti hanno tratto parecchi spunti e stimoli didattici che hanno arricchito i propri strumenti metodologici e la rielaborazione delle esperienze vissute nel laboratorio in attività curricolari ha permesso il consolidamento di competenze trasversali.
Il primo momento collegiale è  la Festa della Luce, nella settimana del 13 dicembre, a cui partecipano in modo massiccio i genitori e le famiglie e non è mai mancato l’appoggio, sovente anche logistico e strutturale, sono intervenuti rappresentanti del Tavolo Sociale del quartiere Falchera.
Tra aprile e maggio i percorsi si concludono  con le “Lezioni aperte” , dove vengono direttamente coinvolte le famiglie che partecipano attivamente alla produzione artistica insieme ai propri figli e agli artisti.
L’esercizio dell’arte guidato da artisti professionisti ha favorito l’integrazione di quegli alunni che, non avendo ancora acquisito sufficiente  padronanza della lingua italiana, sono riusciti ad esprimersi con il disegno, il canto, la danza, il teatro e l’espressione corporea ed ha stimolato negli stessi la motivazione ad apprendere l’idioma del paese ospite.
I bambini con difficoltà di apprendimento hanno scoperto capacità che li ha valorizzati e su soggetti ansiosi o particolarmente timidi gli interventi hanno sortito l’effetto di aumentare la sicurezza di sé e contenere l’ansia. Le attività, improntate sul lavoro di gruppo, hanno favorito dinamiche relazionali corrette.
La presenza di un team di artisti ormai consolidato nella nostra scuola ha rafforzato anche fra gli adulti la comunicazione, superando immediatamente difficoltà logistiche, comuni a moltissime scuole, di solito non progettate per esperienze artistiche, di reperibilità degli spazi, incastri di orari.
Si auspica per i prossimi anni il proseguimento delle attività del progetto Mus-e  per concludere il percorso triennale e i docenti sarebbero favorevoli ad estenderlo per le future classi prime elementari.

L E...S C U O L E

L'arte per l'integrazione a scuola..............